INTERNET: FA TAPPA A GENOVA ‘NAVIGARE SICURI’ DI TELECOM ITALIA

(AGI) – Genova, 16 nov. – Fa tappa a Genova, da oggi al 18 novembre, il tour ‘Navigare Sicuri’ ideato da Telecom Italia per sensibilizzare bambini, studenti, docenti e genitori ad un uso attento e consapevole del Web. L’obiettivo e’ “per promuovere questo mezzo straordinario che e’ internet – ha spiegato Massimiliano Tarantino, responsabile della comunicazione corporate di Telecom Italia – ma, allo stesso tempo, per aprire un dialogo con i ragazzi, facendo loro capire non solo che e’ bello andare su Facebook, parlare con gli amici in chat, usare la rete per informarsi o per studiare, ma anche che il web puo’ presentare delle insidie da cui devono imparare a difendersi”. La tappa genovese del tour ha preso il via questa mattina presso la scuola primaria Brignole Sale, dove il team di esperti di Navigare Sicuri ha coinvolto gli educatori e circa 90 bambini di tre classi. L’iniziativa si ripetera’ anche nelle mattinate di domani e venerdi’ mentre, durante i pomeriggi, il bus di Telecom Italia – dotato i cinque postazioni multimediali e una lavagna interattiva messa a disposizione da Olivetti – si spostera’ alla Fiera di Genova, dove e’ in corso la kermesse ‘ABCD e Orientamenti’ dedicata al mondo della scuola. Nell’edizione 2010-2011 del tour, il bus di Navigare Sicuri (www.navigaresicuri.org) ha percorso circa 12.000 km, coinvolgendo oltre 100.000 persone nelle scuole e nelle piazze di 20 citta’ in 10 regioni italiane. Nei giorni scorsi ha preso il via la seconda fase del progetto, che riguarda 19 citta’ nelle restanti 10 regioni.Durante il tour, Geronimo Stilton accompagnera’ alla scoperta del web i bambini dai 5 ai 10 anni, che potranno giocare con i personaggi di Topazia e imparare gli accorgimenti utili per divertirsi in sicurezza, proteggendo i dati personali, comunicando le situazioni rischiose ai propri genitori e dialogando con gli adulti. Ai ragazzi dai 10 ai 14 anni sono invece destinati contenuti che presuppongono una buona conoscenza del web, ma, soprattutto, una certa indipendenza dai genitori. “Per i piu’ piccoli – ha spiegato Tarantino – la tematica di maggiore interesse e’ il furto di indentita’. Per i bambini e’ naturale condividere, fornire anche a sconosciuti il proprio nome, l’indirizzo di casa, il numero di telefono o, addirittura, il numero di carta di credito dei genitori, quindi il messaggio che trasmettiamo e’ di non fidarsi mai degli sconosciuti. Con i ragazzi piu’ grandi, invece, puntiamo l’attenzione sull’addescamento on line: dei malintenzionati possono celarsi dietro profili falsi sui social network oppure intercettare in chat i ragazzi e ingannarli, portandoli anche ad incontri fisici. Nel grooming e nel sexting, invece, sono i ragazzi stessi ad essere protagonisti. Si tratta di pratiche di scambio di materiale fotografico o video – ha proseguito il responsabile della comunicazione corporate di Telecom Italia – che i ragazzi producono, fotografando o riprendendo se stessi, il fidanzatino o la fidanzatina per poi pubblicare video o foto su internet. In questo modo quel materiale diventa pubblico. In questo modo trattiamo il grande tema della privacy con casi specifici, concreti, per insegnare a navigare sicuri e, allo stesso tempo, avere un feedback reale”. A genitori ed educatori e’ dedicata una sezione di informazioni e aggiornamenti sul rapporto tra i minori e Internet. I contenuti sono stati realizzati da Telecom Italia con Save the Children e la Fondazione Movimento Bambino. Dopo aver toccato la Valle d’Aosta e la Liguria, il tour interessera’ anche Trentino Alto Adige, Veneto, Umbria, Marche, Molise, Basilicata, Calabria e Sicilia. Dopo Genova, il bus di Navigare Sicuri fara’ una pausa invernale per ripartire il 12 marzo da Palermo.(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci