RAI:S’ALLUNGA DI 3 ANNI LEGAME CON L’ANTONIANO PER ZECCHINO D’ORO

(AGI) – Bologna, 17 nov. – “L’Antoniano e’ un patrimonio importante per la citta’ di Bologna, e’ capace di proporre qualita’ coniugando messaggi positivi, posti di lavoro e continuita’ di rapporti con la Rai”. Padre Alessandro Caspoli, il Direttore dell’Antoniano, commenta cosi’ il rinnovo contrattuale con la tv di Stato che permettera’ allo Zecchino d’Oro di approdare nelle case degli italiani fino al 2013 compreso. “Quest’anno la Rai ha garantito oltre 10 ore di trasmissioni in diretta su Rai1, la ricaduta sul satellite attraverso il canale Rai YoYo e quella internazionale con Rai Italia. Questo ci permettera’ di raggiungere un pubblico potenziale gigantesco: oltre 200 milioni di persone in tutto il mondo. Sinceramente credo sia un patrimonio da difendere e sviluppare”. Per realizzare la trasmissione dello Zecchino d’Oro che va in onda in questi giorni nel pomeriggio di Rai1 hanno lavorato oltre 100 persone durante l’anno solare che hanno permesso di arrivare pronti all’appuntamento con la diretta televisiva della rete ammiraglia. “In fondo – continua Caspoli – questa e’ anche un’attivita’ economica fatta da professionisti che potrebbero cercare lavoro altrove e invece restano qui, una realta’ che da’ lavoro e crea prodotti di qualita’. Forse non fa notizia parlare di valori e bambini, perche’ e’ scontato, ma non puo’ essere cosi’. Abbiamo siglato un accordo triennale con la Rai, il che significa che, essendo un rapporto che continua da decenni, lo Zecchino si e’ identificato con la Rai e la Rai, di conseguenza, con Bologna. Qui, da Bologna, cerchiamo di proseguire in questo progetto portando avanti valori e musica di qualita’ per i bambini”. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi