TV: GNOCCHI, VOGLIO FARE PROGRAMMA SU CONSUMI CULTURALI

(ANSA) – ROMA, 17 NOV – Gene Gnocchi sta lavorando a un programma sui consumi culturali. “Sto facendo delle puntate zero e ho dei contatti con Rai2, Rai3 e La7 per realizzare un contenitore sui consumi culturali. Ogni giorno esce un libro, un nuovo Camilleri, un film, uno spettacolo teatrale. Mi piaceva prendere in giro tutto questo” spiega il comico, a Roma con il suo nuovo libro ‘L’invenzione del balconé (Bompiani). “Il nome della rubrica potrebbe essere ‘Cepu’ e potrebbe diventare o una striscia di 15 minuti o un programma settimanale di un’ora” racconta Gnocchi che non nasconde di avere tra le sue passioni le “televendite immobiliari come quelle che fa Daniele Piombi” e poi “mi piacerebbe rifare in chiave comica quei premi estivi che fa la Rai in seconda serata tipo il Premio Barocco, dove c’é l’assessore locale, lo stilista. Sono cose fatte con la Pro Loco”. Brani de ‘L’invenzione del balconé in cui fa a pezzettini i luoghi comuni della cultura moderna, potrebbero finire “nel nuovo spettacolo di Zelig per cui sto scrivendo dei pezzi” spiega Gnocchi. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi