Santoro: Monti non usi grido ‘lasciateci lavorare’

Roma, 17 nov. (TMNews) – Il Governo Monti non ceda alla tentazione di lanciare il grido ‘lasciateci lavorare’: Michele Santoro ha aperto la puntata odierna di ‘Servizio pubblico’ facendo un appello alla trasparenza e alla libertà  di informare, indirizzato al Governo. Il premier “è il nostro idraulico”, e deve “tamponare le falle”, ha spiegato il conduttore televisivo, ma “noi ci limitiamo a fare la fotografia della realtà . Speriamo che ce la facciano fare in libertà  – ha ammonito – e non prevalga un’altra volta il grido ‘lasciatemi lavorare’, perché ci ha portato allo sfascio”. Santoro, commentando l’invito che un editorialista ha indirizzato al nuovo premier a non andare nei talk show, ha aggiunto: “Bene, non penso che questo sarà  un problema per lo spettacolo, però il governo e questi ministri per lo meno delle conferenze stampa serie in cui i giornalisti possono fare le domande ce le devono dare, le pretendiamo. Seguiremo la vita del governo con passione per servizio pubblico”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi