Rai: Butti (Pdl), “ragionamento condiviso su governance”

Condividi

Ma nel futuro niente fortini ideologici

Roma, 18 nov. (TMNews) – La proposta Pd per un amministratore Rai e una modifica della Governance ricalca quella Pdl, in ogni caso rende possibile una condivisione sul tema. Lo scrive Alessio Butti, capogruppo Pdl in Vigilanza, rispondendo sul Corsera alla lettera inviata allo stesso quotidiano da Carlo Rognoni, presidente del Forum riforma tv dei democratici. “Esiste in Senato un disegno di legge del Pdl, atto 966, a mia prima firma che anticipa di un paio d’anni la proposta depositata dal Pd alla Camera”, in ogni caso “l’analogia delle proposte depositate, seppure a distanza di due anni l’una dall’altra, depongono a favore dell’avvio di un ragionamento sereno e scevro da pregiudizi sul futuro della Rai. E’ però evidente come il problema non sia solo di natura economico-finanziaria. Occorre mettere mano alla qualità  dell’offerta televisiva, al tasso di pluralismo dell’informazione” perché “il tempo è maturo per progettarne il futuro evitando di edificate” in Rai “fortini ideologici. C’è sicuramente il rammarico per il fatto che tali proposte non siano ancora entrate nell’agenda parlamentare. Attendiamo segnali dal Pd che siano realmente distensivi e non si limitino semplicemente a riprodurre, in ritardo, proposte di buon senso”.