VimpelCom: Lunder, molto ottimisti su Wind e sull’Italia

BARCELLONA (MF-DJ) – “Siamo molto ottimisti per quanto riguarda Wind e il mercato italiano. Abbiamo ottenuto buone frequenze 4G in Italia, dove si sviluppera’ un mercato avanzato dei dati”. Lo ha affermato Jo Lunder, amministratore delegato di VimpelCom, neo proprietario di Wind, in un’intervista concessa a Dow Jones Newswires a margine della conferenza Morgan Stanley Telecom, Media & Technology di Barcellona. Lunder si e’ dichiarato convinto che la controversa acquisizione di Wind Telecomunicazioni, rilevata nell’ambito dell’operazione che ha interessato parte degli asset di telecomunicazioni del magnate egiziano Naguib Sawiris, dara’ i suoi frutto nel lungo termine. Il manager, convinto che la zona euro non si dissolvera’, ha poi parlato dei problemi attuali dell’Italia. “Lavoriamo secondo lo scenario e l’ipotesi che l’Italia risolvera’ i suoi problemi. E’ la settima maggior economia al mondo e nel nord Italia sta crescendo piu’ velocemente di altri attraenti paesi europei”, ha affermato Lunder, non escludendo, comunque, la possibilita’ di lasciare il mercato italiano nel caso di ricezione di un’offerta interessante.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci