Articolo 21: Giulietti, “Monti liberi la Rai dai partiti”

Roma, 20 nov. (TMNews) – Il Governo Monti dovrebbe “eliminare la legge bavaglio” e “allontanare” la Rai dal controllo della politica. Lo ha detto il portavoce di Articolo 21 Giuseppe Giulietti: “Appaiono fuori luogo i continui inviti di Berlusconi, del figlio Pier Silvio, e di altri dirigenti delle aziende di famiglia, affinché non sia introdotta la patrimoniale e resti congelato l’assetto del sistema radiotelevisivo. Che i dirigenti di una impresa si preoccupino dei loro interessi è cosa comprensibile, ma che vogliano congelare anche i loro concorrenti non ci appare cosa che possa essere condivisa da alcuno”. “Dal governo Monti – ha aggiunto Giulietti – non ci attendiamo certo rivoluzioni, ma quanto meno vorremmo che dichiarasse la morte politica della legge bavaglio, eliminasse ogni ostacolo allo sviluppo di tutte le altre imprese editoriali, aprisse il mercato della pubblicità  da ogni rendita parassitaria. Per la Rai, infine, basterebbe una nuova legge capace di allontanare definitivamente dal controllo diretto del servizio pubblico ogni governo e ogni partito”. Ha concluso Giulietti: “Nel frattempo ci attendiamo il rientro di quei giornalisti e di quegli autori che sono già  stati allontanati in obbedienza ai voleri del proprietario della azienda concorrente, allora anche presidente del consiglio”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi