Rai/ Annunziata: Si apre un’occasione unica di cambiamento

Si cominci con il cambiare la governance: serve management capace

Roma, 23 nov. (TMNews) – “Io sto con la Rai e questa crisi è un’occasione unica di cambiamento”, dice Lucia Annunziata nell’intervista pubblicata sul numero di novembre di Prima Comunicazione, in edicola domani 24 novembre a Milano e da venerdì 25 novembre a Roma e nel resto d’Italia, in cui ripercorre la sua carriera e parla del suo nuovo programma in onda dalle 20 alle 20,30, ‘La crisi. In 1/2h’, per raccontare su Raitre i primi passi del governo Monti. “Da ‘raista’ convinta dico che nel dopo Berlusconi la Rai avrà  la possibilità  di confrontarsi con la concorrenza e difendersi. Questa crisi è per la tivù pubblica un’occasione unica di cambiamento e di riscatto”, sostiene nell’intervista a Prima Lucia Annunziata, che della Rai è stata presidente e poi direttore del ‘Tg3’. “L’editore della Rai è la politica, difficile chiedere a un editore di disinteressarsi del suo giornale. Gli si può chiedere di dargli un assetto professionale. Dopo il duopolio depresso – in realtà  la Rai era controllata da Mediaset – occorrerebbe rivedere le norme”, dice Annunziata nell’intervista a Prima. “La legge Gasparri è stata il porcellum della Rai. Si cominci con il cambiare la governance: occorre esprimere un management capace, sperimentato, sull’esempio delle fondazioni bancarie. Le risorse non mancano, vanno inquadrate e valorizzate. Non regalate agli avversari”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi