‘Four Degrees of Separation’: come Facebook avvicina gli sconosciuti

Si può davvero parlare di ‘sei gradi di separazione’ tra due perfetti sconosciuti? E’ ancora valida la teoria del sociologo americano Stanley Millgram del 1969, che parlava di sei passaggi necessari per unire due persone del pianeta, e tre per unirne due della stessa nazione? Sono passati diversi anni da allora, il mondo è cambiato e anche i modi di entrare in relazione con gli altri sono cambiati. Tra le novità  che hanno preso piede in questo arco di tempo, e cioè dagli anni settanta ad oggi, c’è la nascita dei social network, tra cui il popolare Facebook. Ed è proprio Facebook, l’oggetto della ricerca condotta dal Laboratory of Web Algorithmics dell’Università  di Milano, che consente di accorciare i passaggi per collegare due qualsiasi persone del pianeta. Si passa così da 6 a 4,74 passaggi perchè un semplice contadino possa mettersi in contatto con una star hollywoodiana. Facebook salta due passaggi e diventa una scorciatoia, come mostra chiaramente la home della stessa piattaforma. Insomma mettere in comunicazione due individui, appartenenti a nazioni e ceti sociali differenti, non è più così difficile. Per formulare la loro tesi i ricercatori milanesi, coordinati da Sebastiano Vigna, hanno applicato la teoria di Millgram a circa 721 milioni di utenti del social network, ovvero 69 miliardi di relazioni (pari al 10% della popolazione mondiale, il campione più grande mai analizzato in uno studio), scoprendo così che nell’era digitale la distanza media fra le persone si riduce sensibilmente, passando da 6 a 5,28 nel 2008 e quindi agli attuali 4,74.

– Four Degrees of Separation (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

I contenuti streaming al top nei consumi media. Brightcove: tv connesse e smartphone i più usati

I contenuti streaming al top nei consumi media. Brightcove: tv connesse e smartphone i più usati

Nel mondo un under 24 su 5 ha cancellato almeno un profilo social. Dentsu Aegis Network: preoccupazione per i dati e benessere

Nel mondo un under 24 su 5 ha cancellato almeno un profilo social. Dentsu Aegis Network: preoccupazione per i dati e benessere

Audipress, cresce la lettura in digitale (+9,1%), un italiano su tre legge (almeno) un quotidiano. Mauri: serve misurazione integrata carta e digitale

Audipress, cresce la lettura in digitale (+9,1%), un italiano su tre legge (almeno) un quotidiano. Mauri: serve misurazione integrata carta e digitale