condirettore del gruppo Swan

Capita spesso, a chi si occupa come noi di biografie professionali, di incrociare enfant prodige che appena staccati dalla mammella materna avevano già  maturato l’idea di cosa fare da grandi: e cioè, i giornalisti. Gianluca Tenti però li batte tutti. Nato a Firenze il 23 dicembre del 1967, inizia alla tenera età  di quattordici anni a frequentare e a scrivere su Brivido sportivo, testata “di critica, satira e sana polemica sportiva”, fondato quarant’anni prima che egli stesso nascesse e ottima palestra per nomi che diventeranno poi famosi come quello di Manuela Righini e Alessandro Bocci. Non pago, tra un compito in classe di matematica e un’interrogazione di latino, Tenti segue per alcune radio private la Fiorentina finché comincia a scrivere su Toscana Oggi, austero e rispettato settimanale della diocesi fiorentina.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 422 – novembre 2011

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Battaglia continua sulle rassegne stampa. Consiglio di Stato respinge ricorso urgenza Eco della stampa

Battaglia continua sulle rassegne stampa. Consiglio di Stato respinge ricorso urgenza Eco della stampa

Conflitto di interessi, la proposta di legge: “Stop ai direttori dei giornali in Parlamento”

Conflitto di interessi, la proposta di legge: “Stop ai direttori dei giornali in Parlamento”