In attesa di un nuovo editore

In un palazzo tutto vetri di via Ostiense, a fianco di quelli che furono fino a qualche anno fa i mercati generali della capitale, riprova a decollare L’Unità . L’idea pare fascinosa per un giornale che esiste dal 1924, ma sarà  realizzabile? E se non ora, quando?, visto che, con il tracollo del berlusconismo, proprio la sinistra di area Pd torna in gioco con la possibilità  di diventare anche forza di governo? Difatti, in redazione, c’è chi prova a gonfiarsi di speranze o addirittura a volare alto, anche se poi nessuno si illude che, nel breve periodo, sia facile trovare i soldi per rilanciare una testata che, a causa dei debiti, ne ha passate di tutti i colori e che anche oggi ha vita grama a causa di un editore, il proprietario di Tiscali, Renato Soru, che non pare più disposto a riaprire i cordoni della borsa, forse deluso dal rapporto con un Pd sempre più freddo nei suoi confronti, tanto più dopo che è incappato in una indagine per una presunta evasione fiscale da tre milioni di euro.
Eh sì, perchè mentre nella politica rispunta l’arcobaleno o almeno qualcosa che gli somiglia, ecco che Soru, per quanto riguarda la gestione, pare aver tirato, invece, i remi in barca. Tanto che a Via Ostiense mette ormai raramente piede, non stacca più assegni per pagare i collaboratori esterni (per questo ormai da mesi in rivolta), rinvia il progetto di cambio di formato (che pure sarebbe necessario perché quello attuale, da francobollo, non piace troppo al mercato) e cestina sul nascere anche ogni ipotesi di assunzione.

L’articolo integrale è sul mensile ‘Prima Comunicazione’ n. 422 – novembre 2011

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale