EDITORIA: CORRIERE DELLA SERA, IN DUE VOLUMI LA SUA STORIA

STORIA DEL GIORNALE E DELL’ITALIA INTERA

(ANSA) – MILANO, 23 NOV – Non è solo la storia di un giornale, ma è quella dell’Italia intera, nelle sue vicende anche drammatiche, nelle sue contraddizioni e nelle sue trasformazioni registrate quotidianamente, quella che il Corriere della Sera ha deciso di raccontare in una sorta di autobiografia che è stata presentata questa sera a Milano nella sala Buzzati, di fronte ad autorità , giornalisti e lettori, presenti tutti gli ultimi direttori del quotidiano di via Solferino. Due volumi, ciascuno suddiviso in due tomi per la narrazione e la raccolta documentaria, realizzati da Simona Colarizi e Angelo Varni, ripercorrono i primi cinquant’anni di vita del Corriere, dal 1876 al 1925, dai tempi della Destra storica a quelli del Fascismo. Gli altri saranno pubblicati più avanti. Un’opera complessa curata da Ernesto Galli della Loggia, che si chiama ‘Storia del Corriere della Sera’, “ma – ha assicurato il presidente di Rcs, Piergaetano Marchetti – avremmo potuto chiamarla storia d’Italia attraverso il Corriere della Sera”. E sul palco, proprio per dare solennità  al battesimo della prima storia del giornale realizzata da storici, c’era il direttore Ferruccio De Bortoli, affiancato dai suoi predecessori, Piero Ostellino, Paolo Mieli e Stefano Folli. Il Corriere, ha osservato De Bortoli, “si è sempre proposto come un tavolo aperto al dialogo, non si è fatto arruolare in alcuno schieramento né è mai stato strumento in mano di altri”. Uno spirito che, ha assicurato il direttore, il Corriere conserverà  anche con uno dei suoi editorialisti più autorevoli: Mario Monti. Al nuovo presidente del Consiglio, ha sorriso De Bortoli, “abbiamo fatto gli auguri ma gli abbiamo anche detto che il nostro giornale non farà  sconti nemmeno al suo governo, come ha fatto con gli altri”. Via Solferino, ha concluso, “vuole continuare a scrivere la storia del suo paese insieme ai suoi lettori”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo