Mediaset: P.S.Berlusconi, “Danni da nuovo governo? No, prevarrà  il buon senso”

SEGRATE (MILANO) (ITALPRESS) – Non ci sara’ alcun cambiamento conseguente alla nuova situazione politica italiana nei contenuti editoriali di TgCom24, canale all news di Mediaset al via ufficialmente lunedi’ 28 novembre. “Noi abbiamo sempre avuto molto chiaro come doveva essere TgCom24 e siamo andati dritti per la nostra strada – afferma Pier Silvio Berlusconi, a margine della presentazione del nuovo canale d’informazione -. Semmai sara’ piu’ facile per l’opinione pubblica dire: questa e’ la linea editoriale, ci sono tutte le voci e una completa obiettivita’”. Per quanto riguarda, invece, le aspettative del gruppo sul lavoro del nuovo Governo, il vice presidente Mediaset confessa di non aspettarsi “nulla”. “Sono fiducioso che gli anni in politica del premier uscente, anche azionista di Mediaset, oggi non vengano strumentalizzati per fare qualche tipo di danno al nostro gruppo – ha continuato Pier Silvio Berlusconi -, che non sarebbe soltanto un danno alla nostra azienda ma al sistema economico del nostro Paese. Io sono ottimista, il buonsenso deve prevalere e sono convinto che sara’ cosi'”. Poi ogni nuova proposta “andra’ vista nello specifico”. “E’ difficile esprimere un’opinione su un qualunque cambiamento di legge”, risponde il vice presidente Mediaset a chi gli chiede se considererebbe un tentativo di danneggiamento aziendale un’eventuale legge sul conflitto d’interessi in editoria. Glissa, infine, sulla previsione di ricandidatura di Silvio Berlusconi o di un familiare alla fine della legislatura. “Io so, come voi – conclude – , cio’ che ha gia’ dichiarato papa’”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi