Gb/ Scandalo intercettazioni, JK Rowling si lamenta della stampa

Scrittrice testimonia davanti a giudice

Roma, 24 nov. (TMNews) – Un giornalista tentò di contattarla infilando un bigliettino nella cartella della figlia di cinque anni: J.K. Rowling, autrice della saga di Harry Potter, ha deposto davanti al magistrato che indaga sullo scandalo delle intercettazioni illegali lamentandosi delle frequenti intrusioni della stampa nella sua vita privata. Come riporta il sito della Bbc, Rowling ha affermato di aver sempre voluto proteggere la privacy dei suoi figli: “I bambini non hanno alcuna scelta su chi siano i loro genitori o che vita facciano: un bambino, non importa chi siano i genitori, merita la privacy e quanto si tratta di bambini la questione è netta”. “Come tante persone che hanno accettato di testimoniare in quest’inchiesta, non chiedo alcun trattamento speciale, chiedo semplicemente di essere trattata in modo normale e lo faccio a nome dei miei bambini”, ha concluso la scrittrice.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo