- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Gb/ Scandalo intercettazioni, JK Rowling si lamenta della stampa

Scrittrice testimonia davanti a giudice

Roma, 24 nov. (TMNews) – Un giornalista tentò di contattarla infilando un bigliettino nella cartella della figlia di cinque anni: J.K. Rowling, autrice della saga di Harry Potter, ha deposto davanti al magistrato che indaga sullo scandalo delle intercettazioni illegali lamentandosi delle frequenti intrusioni della stampa nella sua vita privata. Come riporta il sito della Bbc, Rowling ha affermato di aver sempre voluto proteggere la privacy dei suoi figli: “I bambini non hanno alcuna scelta su chi siano i loro genitori o che vita facciano: un bambino, non importa chi siano i genitori, merita la privacy e quanto si tratta di bambini la questione è netta”. “Come tante persone che hanno accettato di testimoniare in quest’inchiesta, non chiedo alcun trattamento speciale, chiedo semplicemente di essere trattata in modo normale e lo faccio a nome dei miei bambini”, ha concluso la scrittrice.