INCHIESTA ‘AVANTI’: BONDI SENTITO COME PERSONA INFORMATA

Condividi

(ANSA) – NAPOLI, 24 NOV – L’ex ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi è stato sentito questa sera in Procura come persona informata dei fatti nell’ambito dell’inchiesta su Valter Lavitola e il quotidiano L’Avanti. A Bondi, secondo quanto si è appreso, i pm Henry John Woodcock, Vincenzo Piscitelli e Francesco Curcio avrebbero rivolto domande su un contratto pubblicitario stipulato nel 2008 tra Forza Italia e il quotidiano che Lavitola dirigeva. Nei mesi scorsi la sede del giornale era stata perquisita due volte per acquisire documenti relativi ai contributi che ‘L’Avantì ha percepito dal Governo in base alla legge sull’editoria. L’attenzione degli inquirenti è però rivolta anche alla pubblicità  ricevuta dal quotidiano, che potrebbe mascherare un giro di tangenti.(ANSA).