NATALE: SBANCA LO SHOPPING ONLINE, TRE SU 4 SONO DONNE

SHOWROOMPRIVE’,SCARPE E ABITI PIU’GETTONATI, NERO VINCE SU TUTTO

(ANSA) – ROMA, 24 NOV – Il conto alla rovescia per le vacanze di Natale rischia di rivelarsi, per tanti italiani, una corsa ansiogena al regalo perfetto. Sempre più spesso così, ci si rivolge al web alla ricerca di idee e di occasioni che permettano di risparmiare tempo e denaro. Questa scelta contraddistingue in Italia soprattutto le donne. Secondo il portale Showroomprive.it, che ha tracciato un profito dell’e-shopper tipo, sono loro il 75% dei clienti on line. L’età  media, 25-50 anni, è più alta rispetto agli altri paesi, probabilmente per una serie di fattori sociali come le maggiori difficoltà  di ingresso nel mercato del lavoro e la possessione di una carta di credito solo dopo i 25 anni. Gli oggetti del desiderio sono in genere abiti e scarpe di tendenza, con una predilezione per le grandi marche italiane. Il carattere da fashion victim del consumatore tipo sul web emerge anche dalla scelta del colore nero, simbolo di eleganza e sensualità , di gran lunga il preferito per gli acquisti on line. L’e-commerce viene scelto per una serie di ragioni diverse, anche se la principale rimane l’ampia scelta di prodotti griffati a prezzi convenienti offerta sul web. Incide anche la il risparmio di tempo e la comodità , soprattutto per chi abita fuori dalle città  o lontano delle vie dello shopping. A circa un mese dal Natale è questo il momento giusto per la ricerca dei regali su Internet. Il tempo è infatti una variabile fondamentale per gli acquisti sul web dove un click con il giusto tempismo consente risparmi fino al 70%. Per la stessa ragione di solito è meglio non aspettare il weekend per fare shopping: la maggior parte degli acquisti avviene durante la settimana. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)