RAI: STAMPA ROMANA,PROFONDA PREOCCUPAZIONE PER STATO AZIENDA

SOLIDARIETA’ CON CDR RAINEWS E TGR LAZIO

(ANSA) – ROMA, 25 NOV – La Giunta dell’Associazione Stampa Romana esprime “profonda preoccupazione per la situazione in cui versa la Rai”. “Con un passivo che sfiora i cento milioni di euro – si legge in una nota -, il piano di risanamento, appena presentato dai vertici di viale Mazzini, prefigura tagli generici, senza individuare i settori e le competenze da colpire e sacrificare, e non spende una parola sul rilancio industriale. Questo significa abdicare definitivamente al ruolo di servizio pubblico radiotelevisivo, sia sul versante delle garanzie di pluralismo, sia su quello industriale, sul quale la Rai potrebbe svolgere una insostituibile funzione di traino per tutto il settore”. “Se questo è il quadro generale, sono schizofrenici i comportamenti quotidiani – aggiunge l’Associazione Stampa Romana -. Si chiedono sacrifici ai dipendenti ma l’azienda anche recentemente ha fatto nomine apicali (direttori, condirettori) ingiustificate sotto il profilo editoriale e patrimoniale. In questo modo si pongono le condizioni non solo per colpire e comprimere il pluralismo dell’informazione, ma non si prefigura una visione del futuro”. La Giunta appoggia inoltre “la mobilitazione dei giornalisti di Rainews e della TGR Lazio per la vicenda Italia sera. Con una scelta incomprensibile sotto il profilo giornalistico, la Rai annulla la continuità  editoriale sull’intera giornata nella programmazione del canale All news Rai e realizza un prodotto dagli ascolti risibili, povero per forma e contenuti, sotto l’egida di un’altra testata”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi