Tlc: Bernabe’, con fondi promessi Infratel poteva far molto

ROMA (MF-DJ)–“In questi anni purtroppo e’ stato fatto poco, se gli 800 milioni di euro promessi quattro anni fa fossero stati erogati, sarebbero stati ben spesi, avrebbero dato un forte contributo all’eliminazione del del digital divide e un’accelerazione importante” alla diffusione della banda larga.
Lo afferma il presidente di Telecom I., Franco Bernabe’, facendo riferimento agli 800 milioni che il Governo Berlusconi aveva inizialmente destinato alla banda larga e successivamente ha utilizzato per la finanza pubblica. Bernabe’ ha sottolineato “l’importante ruolo di Infratel, che in questi anni ha lavorato bene”.
In Italia, ha detto il manager, “non c’e’ un ritardo infrastrutturale”, sia perche’ presto partiranno gli investimenti sulla banda larga mobile, sia perche’ Telecom Italia “investe 3 miliardi di euro l’anno per la banda larga fissa, che cresce in modo armonioso nell’integrazione fra rame e fibra”. Il problema italiano, prosegue Bernabe’, e’ di “alfabetizzazione informatica”, per cui “c’e’ molto da fare per far crescere la cultura informatica delle nostre imprese, a cominciare dalla scuola”. Il presidente si e’ detto convinto che ci sara’ una collaborazione proficua con il nuovo ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, che “e’ molto sensibile a questi temi. Ho l’impressione che con questo Governo di possa fare molto”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Mai parlato con Niel della partecipazione di Iliad in Telecom, dice De Puyfontaine. E su Mediaset: per ora nessuna collaborazione, ma in futuro…

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Vivendi acquista un ulteriore 0,86% di azioni Telecom. Jp Morgan limita la sua partecipazione al 9,9%

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci

Tiscali: dimissioni per il Cda e il collegio sindacale al termine del processo di fusione con Aria. Convocata per il 16 febbraio l’assemblea dei soci