Alex Pinchev, presidente e ceo di Acronis

Il 29 novembre 2011, Acronis, azienda che si occupa di produzione di soluzioni per la protezione dei dati e il ripristino d’emergenza per ambienti fisici, virtuali e cloud, annuncia l’ingresso in azienda di Alex Pinchev, in qualità  di presidente e ceo. Pinchev entrerà  ufficialmente in Acronis il 17 gennaio 2012, sostituendo Jason Donahue, che ha rivestito l’incarico di ceo dal 2008. Membro del consiglio di amministrazione di Acronis sin dal novembre 2010, Pinchev continuerà  a far parte del board come ceo designato. Prima di entrare a far parte di Acronis, Alex Pinchev è stato president of global sales services & field marketing di Red Hat Inc., occupando questa posizione dall’aprile 2008; in precedenza e per cinque anni, Pinchev ha operato come executive vice president of global sales and operations e come president of international di Red Hat Inc., per cinque anni. Prima di entrare in Red Hat, è stato executive vice president di Mro Software Inc., dal giugno al dicembre 2002. Ha fondato Maincontrol, Inc. società  di software presso la quale ha operato come Presidente del consiglio di amministrazione, presidente e ceo dal luglio 1996 al giugno 2002. Pinchev ha inoltre fondato due importanti aziende di software europee, rivestendo il ruolo di Presidente e ceo dal 1987 al 1996. Occupa diverse posizioni in vari consigli di amministrazione. È dirigente Acronis Inc. dal novembre 2010. Dal 2008 è dirigente presso Qualys, Inc. e LogiXML. Pinchev vanta una laurea scientifica in Matematica applicata e Informatica presso l’Università  Itmo di San Pietroburgo e un master in Informatica presso il Ministero dell’Istruzione in Israele.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Giovanni Taliana, direttore relazioni esterne di Aspiag Service

Giovanni Taliana, direttore relazioni esterne di Aspiag Service

Sandeep Kataria, ceo di Bata

Sandeep Kataria, ceo di Bata

Flavio Ghiringhelli, presidente dell’IBAR

Flavio Ghiringhelli, presidente dell’IBAR