- Prima Comunicazione - https://www.primaonline.it -

Telecom Italia: Asati chiede la diffusione del rapporto ‘Deloitte-Progetto Greenfield’

MILANO (MF-DJ) – Asati, in una lettera indirizzata al board di Telecom I., alla Consob e alla Procura di Milano, torna a denunciare “i danni che il patrimonio aziendale ha subito e sta subendo” a causa delle “condotte illecite” dei vertici aziendali nel periodo 2001-2006″. Asati ritiene opportuna la “massima collaborazione” tra l’azienda e la Procura e chiede all’ex presidente di Telecom I. e attuale presidente di Pirelli & C., Marco Tronchetti Provera, di fornire “notizie circostanziate circa contenuti, motivazioni e riscontri dell’attivita’ specifica affidata al consulente Naji Nahas in Brasile, rendendo possibile l’integrazione del rapporto Deloitte-Progetto Greenfield affinche’ possa essere diffuso integralmente al mercato”. Asati, si legge in una nota, sottolinea poi che sono in corso nuove indagini che vedono Tronchetti Provera formalmente iscritto nel registro degli indagati per ricettazione, corruzione internazionale (per i 26 mln euro erogati dalla societa’ nel 2002-2006 come consulenze al brasiliano Naji Nahas) e concorso in intrusioni informatiche (tra cui l’Operazione K, spionaggio alla Kroll). “Tutto cio'”, spiega ancora l’associazione dei piccoli azionisti di Telecom I., “non fa altro che confermare quanto Asati da tempo denuncia ai vertici e agli organi societari, e non ultimo all’organo di controllo, la Consob, sulla necessita’ di rendere pubblico il rapporto Deloitte-Progetto Greenfield. A tale proposito non e’ dato comprendere come mai non sia stato ancora diffuso detto rapporto (nonostante le reiterate richieste Asati in tal senso) a meno che (verrebbe da chiedersi) non contenga i dettagli dell’ Operazione K, oggetto specifico delle nuove indagini della Magistratura insieme alla complessiva attivita’ di dossieraggio (i cui report ormai sono divenuti corpo del reato) e le consulenze brasiliane a Naji Nahas”. Asati ritiene che “in tempi brevissimi gli attuali vertici e organi societari adottino gli opportuni provvedimenti diretti a superare i tre evidenti deficit: deficit etico (riabilitazione di ex dirigenti oggetto di dossieraggio illegale specificamente nelle Operazioni New Entry del 2001 e Operazione K del 2003, documenti che la Procura di Milano ha depositato formalmente nell’udienza dibattimentale svoltasi il 9 novembre 2011 presso la Corte di Assise di Milano-Giudice Gamacchio ,di cui consta apposito Verbale); deficit di informativa societaria (integrazione del rapporto Deloitte per tener conto, tra l’altro, di tutti i dossier illegali e il cui contenzioso civile restera’ in ogni caso a carico di tutti gli azionisti Telecom I.); deficit di governance (in assenza di trasparenti delibere degli Organi sociali si impedisce di fatto a tutti gli azionisti Telecom I. l’avvio delle opportune azioni di responsabilita’)”. Asati in conclusione auspica che “Telecom I. dia la massima collaborazione alla Procura di Milano e chiede che l’ex presidente e attuale presidente di Pirelli & C., Marco Tronchetti Provera, fornisca notizie circostanziate circa contenuti, motivazioni e riscontri dell’attivita’ specifica affidata al consulente Naji Nahas in Brasile, rendendo possibile l’integrazione del rapporto Deloitte-Progetto Greenfield affinche’ possa essere diffuso integralmente al mercato”.