TV: ASCOLTI; CRESCE ANCORA X FACTOR,OLTRE 672MILA SPETTATORI

(ANSA) – ROMA, 9 DIC – Continua a crescere, settimana dopo settimana, il pubblico di X Factor: per il quarto appuntamento, sono stati 672.221 gli spettatori medi a seguire la gara, con un indice di permanenza del 54% e 1.244.942 contatti unici. Share del 2,4% per Sky Uno, con picchi vicini al 4%. La puntata di ieri ha inferto un duro colpo a Elio e alla sua squadra, rimasta con un solo componente in gara dopo un ultimo scontro, che si è consumato tra i due gruppi della stessa categoria. Con lucidità  il capitano Elio ha eliminato le troppo sofisticate Café Margot, seguito poi dagli altri giudici, che a loro hanno preferito i Moderni. Ma le ire di Elio si sono scatenate durante la puntata Xtra Factor – oltre 370mila spettatori e il 61% di permanenza – quando Morgan ha confessato la sua strategia: per salvare Valerio lo ha aggredito dopo l’esibizione, accusandolo di non essere all’altezza del palco di X Factor, che ormai è finito, è troppo debole, e meriterebbe di uscire. Questo atteggiamento così duro scuote il pubblico che reagisce immediatamente, salvando Valerio e segnando quindi il destino dei gruppi. Alla sua quarta edizione al tavolo della giuria, e con tre vittorie all’attivo, Morgan si rivela un avversario temibile per gli altri giudici, pur con la squadra apparentemente più debole: per vincere, Elio, Arisa e Simona Ventura non dovranno contare solo sul talento dei loro concorrenti, ma anche su un’attenta strategia di gara. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi