EDITORIA: DOPO 67 ANNI ULTIMO GIRO DI ROTATIVE PER FRANCE SOIR

(ASCA-AFP) – Parigi, 14 dic – Dopo 67 anni si fermano le rotative di France Soir, storico quotidiano della sera che per tanti anni e’ stato il leader del settore in Francia. L’edizione nelle edicole oggi, uscita su iniziativa dei soli sindacati, non e’ un vero e proprio ultimo numero. Il miliardario russo Alexandre Pugachev, proprietario della testata, aveva annunciato lo scorso ottobre la fine delle pubblicazioni per il 15 dicembre, con il licenziamento di 89 dipendenti su 127 e nelle ultime settimane i rappresentanti dei lavoratori avevano cercato invano di dissuadere la proprieta’ dalla chiusura. L’ultimo giro delle rotative presso lo stabilimento di Evry, nella banlieu parigina, segna la fine di un giornale storico, fondato dai partigiani che resistevano all’occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. Il primo numero di France Soir risale al novembre del 1944 e il quotidiano e’ diventato rapidamente il piu’ venduto del paese, superando il milione di copie vendute nel 1953. Nel periodo d’oro, il giornale pubblicava sette edizioni al giorno, dando lavoro a oltre 400 giornalisti, centinaia di impiegati e distributori.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo