Manovra: Della Valle, l’asta per le frequenze tv è una cosa normale

Non si possono chiedere sacrifici e poi svendere beni dello Stato

Milano, 18 dic. (TMNews) – “Se il concetto è che un bene dello Stato deve essere venduto al prezzo migliore possibile per sistemare tante delle cose che l’Italia deve sistemare, sarebbe la cosa più normale e del mondo”. E’ quanto ha detto Diego Della Valle parlando della vendita delle frequenze televisive durante la trasmissione Sky ‘L’Intervista”. “C’è l’obbligo ed il dovere – ha aggiunto il patron della Tod’s – da parte di chi amministra il Paese di vendere, quando serve, nel modo migliore le cose che appartengono al Paese e quindi ai cittadini”. Non si può pensare “che un pensionato faccia un sacrificio” e nello stesso tempo “svendiamo i beni dello Stato, che siano una caserma, un’azienda o una frequenza televisiva”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi