Il vignettista Peter Brookes (The Times): “mi mancherà  Berlusconi nel 2012”

Peter Brookes: Un personaggio perfetto per ogni disegnatore

Roma, 27 dic. (TMNews) – “Silvio Berlusconi? Mi dispiacerà  non disegnarlo il prossimo anno”: parola di Peter Brookes, vignettista del quotidiano britannico The Times, secondo cui il 2011 ha segnato “la fine di un insolito folto gruppo di dittatori, mostri e pazzi assortiti: Ben Ali, Mubarak, bin Laden, Gheddafi, Berlusconi, Kim Jong Il”. La vignetta dedicata a Berlusconi, pubblicata “all’inizio del suo processo per presunti rapporti sessuali con una prostituta minorenne, sembrava riassumere quanto stava facendo all’Italia, un grande Paese guidato da un clown con un problema cronico a tener chiusa la cerniera dei pantaloni”, afferma Brookes. Ma “il colorito arancione, il trapianto di capelli tinti, il sorriso fisso a 32 denti, lo sguardo lascivo… come poteva sbagliare un vignettista?”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi