EDITORIA: CGIL, INTEGRARE FONDO PER SALVARE ‘LIBERAZIONE’

(ANSA) – ROMA, 2 GEN – “Chiediamo al governo di integrare immediatamente il fondo per l’editoria (decurtato, nel corso della legislatura, di oltre 9/10), in modo congruo e con tempi certi, ed alla società  MRC di rendersi disponibile a trattare con le Organizzazioni sindacali e le RSU per trovare le soluzioni più adeguate alla tutela dei lavoratori ed al rilancio del giornale”. E’ si legge in una nota di Cgil ed Slc Cgil Roma e Lazio in merito alla vertenza per il quotidiano di Rifondazione Comunista ‘Liberazione’. “Dal 1 gennaio 2012 – prosegue la nota – il quotidiano Liberazione non è più in edicola. La società  proprietaria della testata, la MRC, ha deciso la cessazione delle pubblicazioni su carta, ripiegando su quella on line e sulla possibilità  di scaricare un formato pdf stampabile dal singolo lettore. La decisione di interrompere immediatamente le pubblicazioni – determinata dalla carenza di risorse economiche derivata dal taglio al fondo per l’editoria – pone una duplice, grave problematica”. “In primo luogo – si legge ancora -, si pone un problema di natura occupazionale e la necessità  di individuare percorsi che consentano soluzioni eque e condivise, tanto per i lavoratori poligrafici, che per i giornalisti. In secondo luogo, non possiamo esimerci dal sottolineare che la chiusura indotta di un giornale (vero) rappresenterebbe una sconfitta cocente per l’intera democrazia del Paese e per lo stesso dettato costituzionale, soprattutto perché essa potrebbe rappresentare la prima di una lunga serie”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari