GIORNALISTI: UNCI BANDISCE PREMIO CRONISTA-PIERO PASSETTI

(ANSA) – ROMA, 3 GEN – L’Unione Nazionale Cronisti Italiani bandisce l’edizione 2012 del “Premio Cronista – Piero Passetti” allo scopo – si legge in una nota – di premiare l’impegno professionale, sociale e umano dei cronisti nel lavoro quotidiano a contatto con i cittadini svolto nel corso dell’anno 2011. Il premio, riservato ai giornalisti professionisti e praticanti che lavorano nelle redazioni di cronaca, è articolato nelle sezioni informazione stampata e radio-teletrasmessa e on line. Ai vincitori andrà  la somma di 3.000 euro e una targa ricordo. Per ciascuna sezione è inoltre prevista l’assegnazione di riconoscimenti speciali messi a disposizione dalle Istituzioni che, assieme a FNSI, Ordine dei Giornalisti e Inpgi, patrocinano il premio. Al premio i cronisti possono partecipare, singolarmente o in gruppi di lavoro, per ricerca e divulgazione di notizie; servizi; inchieste; attività  di rilevante valore sociale. Le candidature devono essere inviate entro mercoledì 15 febbraio 2012 alla segreteria del premio, presso l’UNCI, Corso Vittorio Emanuele 349 – 00186 Roma (tel. 06-680081, fax 06-6871444). La cerimonia per la consegna dei premi si svolgerà  sabato 17 marzo 2012 nell’Hotel Palace di Viareggio. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale