La Huffington vuole lanciare sito in Grecia, suo Paese natale

Lo ha annunciato oggi a presentazione versione francese

Parigi, 23 gen. (TMNews) – Arianna Huffington, fondatrice dell’omonimo sito americano che ha appena aperto una versione francese, ha annunciato oggi di voler lanciare “nei prossimi tre mesi”, anche un sito in Grecia, suo Paese natale. “Speriamo di essere in grado di fare il lancio nei prossimi tre mesi. Siamo in trattative con diversi eventuali partner”, ha dichiarato Arianna Huffington, in una conferenza stampa di presentazione della versione francese dell’Huffington Post. Dopo la Francia, primo Paese non anglofono dove l’Huffington Post è stato lanciato, ci sarà  a marzo la Spagna, in collaborazione con El Pais, e ad aprile l’Italia, con il gruppo L’Espresso. “Prevediamo di lanciare il sito in molti, molti Paesi”, ha detto la Huffington, che guarda in particolare alla Germania, al Brasile e alla Turchia. Fondato nel 2005, l’Huffington Post ha aperto per la prima volta dei siti locali nel 2011, in Canada a maggio e in Gran Bretagna a luglio. Il sito canadese registra 3,5 milioni di visitatori al mese e il britannico 3,8 milioni. Negli Stati Uniti, l’Huffington Post rivendica 37 milioni di visitatori al mese.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)