Vaticano: News.va presto disponibile anche in francese e portoghese

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 24 gen – News.va, il sito che raccoglie le fonti di informazione del Vaticano, sara’ presto disponibile, in francese e, fra un mese, in portoghese, che si aggiungeranno alle tre lingue gia’ disponibili: inglese, italiano e spagnolo. Cosi’, a un anno dalla nascita, saranno cinque le lingue operative del sito. Ad annunciarlo ai giornalisti e’ stato oggi mons. Claudio Maria Celli, presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, aggiungendo che in questi giorni e’ anche ”on line” il nuovo portale del dicastero vaticano. ”News.va – ha detto mons. Celli ai giornalisti, durante la conferenza stampa di presentazione del Messaggio del Papa per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali – registra dagli 8 ai 10 mila contatti al giorno, con punte di 16 mila, come e’ avvenuto ad esempio il giorno di Natale”. ”Il tempo medio di permanenza – ha aggiunto – e’ di due minuti, segno che chi accede non e’ capitato per caso, ma si sofferma, legge, cerca”. 180 i Paesi dei ”navigatori” di Internet che ”cliccano” su News.va: il 27% di essi proviene dagli Usa, seguito da Europa (Italia, Germania, Spagna), Canada, Brasile. Gli ultimi due posti, tra i primi dieci, Messico e Argentina. Il 53% del totale sono nuovi visitatori, mentre il 47% ”frequenta” il sito vaticano regolarmente. ”L’ingresso – ha sottolineato mons. Celli – avviene soprattutto attraverso i social network: il 65% degli utenti passa attraverso facebook, il 30% tramite Twitter”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)