RAI: VENDOLA (SEL), NOMINE CDA UMILIANO L’AZIENDA

Condividi

(AGI) – Roma, 1 feb. – “L’umiliazione della Rai e’ totale. Oggi siamo di fronte agli ultimi episodi di assalto alla diligenza”. Cosi’ Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Liberta’, parlando con i cronisti a Montecitorio torna sulla vicenda delle nomine dei tg Rai da parte del consiglio di ammnistrazione. “Credo – prosegue il leader di Sel – che sia accaduto qualcosa di assolutamente vergognoso e che riguarda la civilta’ democratica di questo Paese. Il servizio pubblico trasformato in un servizio privato. E’ uno stile mafioso, con il quale si sottrae ai cittadini il diritto di poter fruire di un’informazione pluralista e di qualita’. Invece Arcore da un lato e Via Bellerio dall’altro lottizzano nella maniera piu’ scandalosa cio’ che resta della Rai. Oggi bisognerebbe – conclude Vendola – alzare una bandiera, quella della dignita’ del servizio pubblico e di come si puo’ salvare la Rai . Il governo Monti, se c’e’, batta almeno un colpo”. (AGI)