Rai/ Rizzo Nervo: Garimberti perbene, tenerlo in considerazione

Condividi

“Se chiede aiuto all’azionista una ragione ci sarà ”
Roma, 2 feb. (TMNews) – “Paolo Garimberti è un uomo responsabile e prudente” e “se rivolge un appello alle istituzioni e all’azionista perché l’attuale governance condanna la Rai all’ingovernabilità  deve essere preso sul serio e rispettato”. Lo scrive il consigliere d’amministrazione Rai Nino Rizzo Nervo, dimissionario, in un articolo che sarà  pubblicato domani su ‘Europa’.
“Chiedere, inoltre, un incontro con l’azionista per illustrargli la delicatezza della situazione – sottolinea Rizzo Nervo – è per il presidente di una società  per azioni non soltanto un diritto ma anche, anzi soprattutto, un dovere. Se l’Azionista è poi il governo attraverso il ministero dell’Economia non è colpa di Garimberti, semmai della legge Gasparri”. “Chi con ostinazione sostiene che il governo non può in alcun modo intervenire perché altrimenti compirebbe uno strappo costituzionale soprattutto se si rendesse promotore di una riforma fa – afferma Rizzo Nervo – un errore così grossolano che sono convinto che sbaglia sapendo, però, di sbagliare”.
“Se poi l’intervento del governo è sollecitato oltre che dal presidente della Rai anche da tutti i sindacati interni dei giornalisti, degli impiegati e operai e persino dei dirigenti – constata l’ex consigliere d’amministrazioone – vuol dire che la situazione è oggi drammaticamente seria, ben differente dal bel quadretto a tinte rosee che è stato di recente illustrato alla Commissione parlamentare di vigilanza”.