NAVE AFFONDATA: EBOOK-DIARIO DI DUE GIORNALISTI CHE ERANO A BORDO

(AGI) – Roma, 3 feb. – Non e’ stato il comandante Francesco Schettino a salvare la ‘Costa Concordia’ dirigendola verso la scogliera dell’Isola del Giglio e favorendo i soccorsi. E’ quanto sostengono i giornalisti Luciano Castro e Patrizia Perilli, che erano a bordo della nave e che hanno scritto a quattro mani il libro “Concordiagate”, l’instant e-book in vendita da lunedi’ 6 febbraio sulle piattaforme italiane e presto disponibile anche in lingua inglese. “Dopo la collisione – si legge nel volume – con i motori allagati, la Concordia e’ senza controllo. L’abbrivo e l’impatto con lo scoglio la fanno roteare su se stessa, passare per inerzia a marcia indietro davanti all’imbocco del porto del Giglio e incagliarsi tra gli scogli di Punta Gabbianara. E’ stato un caso. O, forse, un miracolo”. Castro e Perilli si trovavano infatti a poppa della nave e sono testimoni oculari della manovra compiuta dalla Concordia dopo l’impatto. I due giornalisti sono stati tra i primi a dare la notizia della collisione e poi hanno raccontato alla stampa nazionale il naufragio della nave, il ritardo degli ordini dalla plancia, l’evacuazione sulle scialuppe, lo sbarco all’Isola del Giglio e il recupero delle prime vittime. Il loro e’ un esclusivo diario della tragedia, scandito dagli eventi che l’hanno caratterizzata, ma anche dai pensieri, le paure, i luoghi, gli incontri, le esperienze che li hanno visti protagonisti. “All’improvviso, un grande botto – raccontano Castro e Perilli – Si capisce che c’e’ stato un urto. Subito dopo arriva una fortissima e lunghissima vibrazione: sembra un terremoto. Tutto quello che e’ sui tavoli vibra, dondola e poi cade precipitando per terra. Le luci si spengono per qualche secondo e immediatamente iniziano le grida, le urla, la grande fuga”. Oltre ai diari dei due autori, “Concordiagate” contiene anche schede e documenti sui protagonisti della vicenda, i testi delle famose telefonate fra De Falco e Schettino, una particolareggiata cronistoria delle indagini dal giorno della tragedia fino ad oggi ed una serie di collegamenti ipertestuali e di contenuti multimediali. Ci sono le prime notizie battute dalle agenzie di stampa, le concitate testimonianze telefoniche dei due autori subito dopo il naufragio e anche una mappa dettagliata della nave. “Concordiagate” e’ un particolare ‘instant e-book in progress’: coloro che lo scaricheranno riceveranno gratis gli aggiornamenti sulla vicenda e sull’inchiesta. E’ stata anche attivata un’apposita pagina su Facebook: Concordiagate – Il Libro. “Concordiagate. La nave della tragedia nel racconto di due giornalisti a bordo” e’ edito da CUEC Editrice per la collana “Futurebook” in collaborazione con IDE – Italic Digital Editions. Da lunedi’ 6 febbraio sara’ possibile scaricare l’opera in ebook al prezzo di 2,99 euro su Portalebook.it e, nei giorni successivi, su BookRepublic.it e sulle altre piattaforme. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari