EDITORIA: POLIGRAFICI CORSERA E GAZZETTA MINACCIANO SCIOPERO

(ANSA) – MILANO, 3 FEB – I poligrafici del Corriere della Sera e della Gazzetta dello Sport minacciano lo sciopero. La Rsu punta il dito contro il progetto di trasferimento dalla sede di Via Solferino a quella di Via Rizzoli. In una nota che dovrebbe essere pubblicata sui due quotidiani domani, annunciano ai lettori che “nei prossimi giorni” non troveranno in edicola le copie dei giornali. In particolare la Rsu critica il “clamoroso passo falso dell’acquisto nel 2007 di Recoletos (Gruppo editoriale spagnolo)” che ha “portato velocemente a uno stato di crisi economica di tutta Rcs. Questo stato di sofferenza finanziaria – sottolineano i poligrafici – viene affrontato dal management, sostenuto dagli azionisti, comunicandoci il proposito di vendere (o svendere?) il patrimonio immobiliare di via Solferino e la società  francese, che edita libri, Flammarion. Il tutto – aggiungono – dopo aver comunicato la chiusura del quotidiano di free press City, mettendo in mobilità  i suoi dipendenti”. I poligrafici di Corsera e Gazzetta dello Sport chiedono, quindi, “agli azionisti di mettere mano al loro portafogli ripianando tutti i guasti di una gestione dissennata”.(ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale