GERMANIA: RESPINTO RICORSO CAROLINA MONACO CONTRO EDITORE BILD

Condividi

(AGI) – Strasburgo, 7 feb. – La Corte europea dei diritti dell’uomo ha respinto il ricorso presentato nel 2008 da Carolina di Monaco e dall’allora marito principe Ernesto Augusto di Hannover contro Springer, editore di Bild e di riviste d’attualita’. Frau im Spiegel e Frau Aktuell erano stati assolti dalla magistratura tedesca, in tutti i gradi di giudizio, dall’accusa di aver pubblicato notizie e foto che violavano il diritto alla privacy della coppia. Carolina e il marito presentarono ricorso alla Corte europea, che qualche anno prima, nel 2004, per una pubblicazione analoga, aveva dato ragione alla principessa di Monaco. Questa volta, pero’, i giudici della Grande Chambre, la cui sentenza e’ inappellabile, hanno stabilito all’unanimita’ che non c’e’ stata violazione dell’art. 8 della Convenzione europea (diritto al rispetto per la vita privata e familiare). Gli articoli dei due settimanali tedeschi, corredati da foto di Carolina e marito in vacanza sulla neve, trattavano l’aggravarsi delle condizioni di salute del Principe Ranieri. Secondo la sentenza della Corte europea, presieduta dall’inglese Nicolas Bratza, l’argomento era di interesse pubblico, quindi i due settimanali tedeschi esercitavano il loro diritto di informare i lettori. Sono almeno 20 anni che la principessa Carolina tenta di impedire la pubblicazione di foto sulla propria vita privata su giornali e riviste. In molti casi ha ottenuto risarcimenti per danni morali. La pubblicazione di notizie e foto sulla vita privata di personaggi pubblici – ha precisato nella sentenza di oggi la Corte di Strasburgo – e’ ammessa se si tratta di eventi di interesse generale e se c’e’ un ragionevole equilibrio tra il diritto di cronaca e il rispetto per la vita privata. E in questo caso i giornali hanno rispettato le norme relative alla privacy. (AGI)