Rai: Gianni (Pid), riforma sia frutto confronto governo-Parlamento

Condividi

(ASCA) – Roma, 8 feb – ”Il fatto che la Rai sia competenza del Parlamento non esime il premier Monti, il ministro Passera e gli altri ministri del governo dal potere dire la loro opinione sul servizio pubblico. Che non e’appannaggio di una parte politica, ma deve essere patrimonio di tutti gli italiani”. Lo afferma il coordinatore nazionale vicario di Pid, Giuseppe Gianni. ”L’azienda Rai ha bisogno di recuperare ruolo e funzioni di servizio pubblico – sottolinea Gianni -. Mettere mano alla Rai, per via parlamentare come prevedono le leggi vigenti, sarebbe utile a mettere fine alle polemiche di questi giorni e a far comprendere che l’azienda non e’appannaggio di parti, di partitini o di furbetti vari. La vigilanza sulla Rai spetta al ministero dell’Economia, quindi sarebbe opportuno lavorassimo tutti – governo e Parlamento – per avere una azienda competitiva e di qualita’, che dia una informazione equilibrata e superpartes”.