EDITORIA: SIDDI, CASO MANIFESTO DIMOSTRA FONDATEZZA ALLARME

(ANSA) – ROMA, 8 FEB – “La vicenda del Manifesto dimostra quanto sia fondato l’allarme che abbiamo ripetutamente lanciato nell’ultimo periodo rispetto ai tagli ai fondi pubblici a sostegno del pluralismo dell’editoria”. Lo dichiara il segretario della Fnsi, Franco Siddi. “Nella storia del giornalismo di idee e del pensiero politico e civile italiano il Manifesto è uno dei punti di riferimento per il confronto civile e democratico – prosegue Siddi -. Occorre che la mano pubblica e tutti i soggetti interessati facciano un esame di coscienza più approfondito sul caso per trovare le strade giuste. E’ stato fatto per Radio Radicale ed il Manifesto non è certamente da meno, anzi”. “Dopo gli impegni presi da governo e Parlamento – conclude il segretario Fnsi – urge ancora di più accelerare la definizione dei fondi aggiuntivi per l’editoria per scongiurare il disastro già  evidente dei tagli”. (ANSA).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari