Cina/ Vietati show tv stranieri nel prime-time

Condividi

Le serie televisive non potranno superare i 50 episodi
Roma, 14 feb. (TMNews) – L’Autorità  cinese per le trasmissioni televisive ha disposto che gli show stranieri non potranno essere messi in onda durante il prime-time, cioè tra le 19,30 e le 22.
Inoltre i serial non dovranno superare i 50 episodi e non potranno coprire una quota superiore al 25% della programmazione quotidiana. L’obiettivo ufficiale, scrive il China Daily citato dalla Bbc, è quello di “migliorare la qualità  dei programmi televisivi importati”.
Le trasmissioni straniere dovranno essere approvate prima della messa in onda e non potranno avere contenuti volgari o violenti.
Le emittenti che violano questa nuova normativa rischiano “gravi punizioni”, ricorda il quotidiano. La maggior parte degli show tv stranieri diffusi in Cina proviene da Hong Kong, Taiwan, Corea del Sud e Thailandia.
Recentemente, a una tv commerciale è stata vietata la messa in onda di una serie televisiva denominata Super Girl. La giustificazione ufficiale era l’eccessiva lunghezza del programma, ma molti osservatori spiegano la decisione con l’enorme popolarità  della serie tra i giovani.