RCS: LES ECHOS, UN MESE PER DECISIONE SU VENDITA FLAMMARION

Condividi

CESSIONE NON E’ PASSAGGIO OBBLIGATO PER RAFFORZARE CAPITALE

(ANSA) – PARIGI, 14 FEB – Rcs Media Group “si dà  un mese” di tempo per decidere sulla cessione della casa editrice francese Flammarion. Lo scrive il quotidiano economico Les Echos, citando fonti confidenziali. La vendita di Flammarion, spiega il giornale, non sarebbe più “un passaggio obbligato per rafforzare il capitale” per Rcs, dato che la svalutazione degli asset spagnoli, e in particolare di Unidad Editorial, nei conti 2011 si è rivelata “meno elevata del previsto”. Nel consiglio di amministrazione di ieri, prosegue Les Echos, “gli amministratori (di Rcs), che hanno ricevuto un’offerta ferma da Gallimard, sono stati chiamati ad esprimersi sul principio di una tale cessione, e una maggioranza di loro si è pronunciata piuttosto a favore”. Un’unione tra Gallimard e Flammarion, ricorda ancora il quotidiano, “darebbe vita al terzo editore francese, dietro Hachette Livre (gruppo Lagardere) e Editis (gruppo spagnolo Planeta)”. E sarebbe una sorta di ritorno alle origini per l’attuale amministratore delegato di Flammarion, Teresa Cremisi, che ha passato 16 anni da Gallimard tra il 1989 e il 2005.(ANSA).