CELENTANO: CODACONS, BLOCCARE CACHET

Condividi

(ANSA) – ROMA, 15 FEB – “Bloccare il compenso ad Adriano Celentano e permettere ai cittadini che coi loro soldi pagano il cachet del Molleggiato di scegliere gli enti cui devolvere i 350 mila euro a serata percepiti dal cantante”. Lo chiedono oggi alla Rai il Codacons e l’Associazione Utenti Radiotelevisivi, che criticano duramente la performance di Celentano. Alla luce dell’esibizione di ieri, e delle “tante banalità  populiste che hanno caratterizzato il suo intervento, il compenso elargito ad Adriano Celentano appare ancor più esagerato e imbarazzante, e non è certo lo share che può giustificare cachet di tali livelli” – affermano le due associazioni. Al Codacons poi non piace sia stato il clan del cantante a scegliere gli enti e i soggetti cui devolvere in beneficienza il compenso. “Si tratta dei soldi dei cittadini, che finanziano la Rai attraverso il canone – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Per questo chiediamo alla Rai di bloccare il compenso da elargire a Celentano, e di permettere agli stessi utenti di scegliere a chi devolvere i 350mila euro a puntata percepiti dall’artista”. A tal fine il Codacons ha aperto oggi uno spazio sul web (al blog www.carlorienzi.it) dove i cittadini che pagano il canone Rai possono suggerire gli enti cui vorrebbero devolvere il cachet di Adriano Celentano. (ANSA).