SANREMO: CAPEZZONE, TUTTI CADUTI NEL TRAPPOLONE DI CELENTANO

Condividi

(AGI) – Roma, 15 feb. – Daniele Capezzone, portavoce Pdl, in una nota afferma: “Come un paesone che discute in piazza e al bar del pettegolezzo locale, cosi’ l’Italia della politica e dei media non sembra avere nulla di meglio da fare se non discutere di Celentano… Il quale, beato lui, se la ride, e potra’ farsi beffe sia dei suoi difensori sia dei suoi critici, gli uni e gli altri clamorosamente caduti nel trappolone teso dal Molleggiato. Che Celentano l’avrebbe sparata grossa, infatti, era chiaro da giorni anche ai bambini: e quello che sconcerta e’ che decine e decine di politici e giornalisti, adesso, si accapiglino per attaccarlo o per difenderlo, confermando cosi’ che Celentano e’ un gran furbone, e loro un po’ fessacchiotti”. (AGI)