Tlc: Patuano, su Ngn costruiamo un’infrastruttura aperta

Condividi

ROMA (MF-DJ)–“Le reti a banda ultra larga devono seguire la domanda e in questo momento la domanda in Italia continua a soffrire rispetto agli altri Paesi europei”.
Lo afferma a margine di un convegno l’a.d. di Telecom I., Marco Patuano, rispondendo alle critiche che ieri Vodafone e Wind hanno riservato al progetto di Telecom di sviluppo in due fasi della rete di nuova generazione, che passa attraverso l’upgrading della rete in rame. “La nostra e’ un’infrastruttura aperta” aggiunge Patuano, sottolineando che in questa fase “e’ importante iniziare ad attivarci perche’ ci sia una ultra banda fissa e mobile ed un progetto che preveda in pochi anni di aumentare la penetrazione nella popolazione italiana e’ meritevole”.