Tv: Consiglio d’Europa, servizio pubblico sia indipendente da politica

(ASCA) – Strasburgo, 16 feb – Rafforzare l’indipendenza editoriale e operativa della comunicazione pubblica. E’ quanto sollecita il Consiglio d’Europa in una raccomandazione. Il Comitato dei Ministri, infatti, ha adottato oggi un provvedimento che invita i 47 Paesi europei a modernizzare la gestione dell’emittenza pubblica e adeguarla a una comunicazione moderna in cui il rapporto col pubblico sia basato sulla trasparenza e il dialogo. ”Ecco perche’ – secondo la raccomandazione – alcuni Paesi debbono completare la trasformazione delle emittenti di Stato, quindi non piu’ controllati dalla politica, in veri e propri media di servizio pubblico”. La raccomandazione contiene suggerimenti che facilitino l’adeguamento: cioe’ gestione efficace e responsabile, rigida applicazione della deontologia professionale, indipendenza e trasparenza assoluta. Il Consiglio d’Europa – che nel 2011 siglo’ un protocollo di collaborazione con l’Unione europea delle radio e televisioni – auspica che ”il servizio pubblico della comunicazione sia gestito con la stessa dinamica di qualsiasi media commerciale”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi