Russia/ Indagata tv indipendente Dozhd per dirette manifestazioni

Condividi

Due giorni dopo il licenziamento del cda di radio Eco di Mosca
Mosca, 16 feb. (TMNews) – La tv online russa Dozhd potrebbe essere condannata per aver trasmesso le proteste anti Putin del 10 e del 24 dicembre. Robert Schlegel, deputato di Russia Unita, il partito di governo, ha presentato regolare denuncia contro il canale online e la procura ha avviato indagini. Le dirette dalla piazza delle proteste erano state fatte anche da Radio Eco di Mosca, il cui proprietario, Gazprom Media, due giorni orsono ha chiesto le dimissioni del Cda dell’emittente.
Ora la direzione di Dozhd dovrà  entro il 21 febbraio presentare i documenti che dimostrano chi ha finanziato il collegamento video proveniente dalle manifestazioni di protesta di dicembre a Mosca.
Ossia il doppio reportage con le numerose centinaia di migliaia di partecipanti su piazza Bolotnaja il 10 dicembre e il 24 su viale Sakharov.
Il principale proprietario e direttore generale di Dozhd, Natalia Sindeeva, ha pubblicato sul suo Twitter la scansione della richiesta della procura che vuole “contratti, corrispondenza, accordo, i termini di riferimento, certificati, buoni, ecc” per effettuare tali trasmissioni video.