Donne/ Annunziata: le persone normali non hanno spazio

Condividi

L’ex presidente della Rai apprezza la battaglia di Elsa Fornero
Roma, 17 feb. (TMNews) – Sulla dichiarazione del ministro del Lavoro e delle pari opportunità  Elsa Fornero, che ha dichiarato di sentirsi offesa per come le donne sono trattate in tivù, interviene Lucia Annunziata, ex presidente della Rai, con un’intervista concessa al Corriere della sera. “L`unica volta – dichiara Annunziata – che ho avuto l`unanimità  in consiglio, nei miei 14 mesi da presidente della Rai,dove perdevo sempre 4 a 1” è stato “quando ho fatto approvare una mozione per tutelare l`immagine delle donne in tv. Ho raccolto subito tutti sì, senza discussioni. Tanto sapevano che, come sulle questioni di politica estera, non cambia mai nulla”.
Del ministro Fornero “apprezzo molto – dice Annunziata – la sua battaglia per cambiare il linguaggio comune. Fatta di piccoli gesti, significativi però. Come il non voler essere chiamata ‘la Fornero’ perché in quell`articolo c`è già  una differenziazione di genere. Le sono grata per il suo intervento.
Ma resto sfiduciata”.
A Lucia Annunziata non piace il palinsesto televisivo: “Basta pensare che proprio Raiuno, che è la rete di riferimento per il paese, è la più scosciata di tutte, almeno nel servizio pubblico.
Ma non fatemi fare la figura della bacchettona, non lo sono, anche se Giuliano Ferrara mi ribattezzò la Badessa”. Quanto all’esibizione di Belen, per Annunziata “è bellissima e simpatica, ma certo quel suo sventolarsi la gonna è stato più sconvolgente del sermone di Celentano. Non è questione di centimetri di pelle scoperta ma dell`uso che di quella pelle viene fatto. Non sono contraria all`esibizione di una scollatura, non è che voglio mettere il chador alle ballerine. Però un conto è essere sexy, un conto l`ammiccamento sfacciato”.