Vajont/ Giurista: Così rischiono sparire interi quotidiani on-line

Condividi

‘Primo caso del genere: in pericolo il diritto all`informazione’
Roma, 17 feb. (TMNews) – Se la decisione del gip di Belluno di chiudere il sito www.vajont.info e di disporre a 226 provider italiani di impedire l’accesso al portale diventasse una prassi, si potrebbe “ledere gravemente i diritti all`informazione dei cittadini italiani che potrebbero vedere scomparire dal mondo della rete interi quotidiani, blog, portali informativi, in virtù di una o più frasi ritenute lesive dei diritti di un singolo cittadino”. Lo dice sul suo blog Fulvio Sarzana di S. Ippolito, esperto giurista di tematiche legate ai diritti fondamentali e rete internet. Sarzana ricorda che “al di là  della vicenda giudiziaria specifica, delle responsabilità  del titolare del portale che andranno accertate e della giusta tutela spettante in quel caso agli Onorevoli Scilipoti e Paniz, sino ad oggi la magistratura aveva sempre esitato nell`imporre ai provider lo strumento dell`inibizione all`accesso per i cittadini italiani in occasione di un sequestro preventivo dei portali e dei blog per diffamazione – ricorda Sarzana – per i gravi rischi di lesione dei diritti costituzionali del diritto all`informazione e alla libertà  di espressione e mai in precedenza, per una potenziale diffamazione, era stata adottata la misura dell`inibizione all`accesso ad un blog o ad un portale a carico di un cosi rilevante numero di internet providers”.