TV: FEDE, LASCIARE IL TG4? NON HO FIRMATO NULLA

Condividi

POL:TV
2012-02-17 17:40
TV: FEDE, LASCIARE IL TG4? NON HO FIRMATO NULLA
BECHIS SCRIVE CHE HO ACCORDO E CHE NON POSSO PARLARE? LO QUERELO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 17 FEB – “Non ho firmato assolutamente nulla. Siamo di fronte ad un esempio di imbecillità  dell’informazione, offensiva per me e per l’azienda”. Lo dice il direttore del Tg4 Emilio Fede, annunciando querela nei confronti di Franco Bechis, per quanto pubblicato nel suo blog su Libero. Secondo il vicedirettore del quotidiano, Fede avrebbe firmato la buonuscita con Mediaset per un importo superiore ai 5 milioni di euro. Il direttore, che potrebbe scegliere quando andar via da qui a giugno (giorno del suo 81/o compleanno), non avrebbe alcun accordo per programmi futuri. Nell’intesa – secondo Bechis – ci sarebbe però una clausola che impedirebbe, pena l’annullamento della parte economica dell’accordo, a Fede di rilasciare dichiarazioni sul divorzio dall’azienda. “Ma chi è questo Bechis? Il direttore del Tempo? – chiede ironicamente Fede – Sta portando avanti una sua strategia. Fa da apripista non so a chi, ma il fuoripista rischia di provocare una valanga e la valanga rischia di travolgere chi trova sulla sua strada. Più Libero si dà  da fare, più non firmo. Bechis si faccia avanti e dica quello che vuole. Abbiamo un posto da usciere”. “Non c’é nessuna firma – prosegue Fede – Pensare che l’azienda possa imporre una censura è degno di questo signore che scrive. E siccome queste notizie hanno l’aria di essere una provocazione, andrò per le vie legali per tutelare la mia privacy e il prestigio dell’azienda. Poi se è vero che ho firmato, pago un milione contro un euro”. Sul suo futuro, Fede aveva già  annunciato che dovrebbe lasciare il Tg entro il 2012. Un’intenzione confermata oggi in un’intervista su Italia Oggi, nella quale ribadisce anche che poi potrebbe scendere in politica. “Posso solo dire che farò l’interesse dell’azienda – dichiara Fede – ed escludo che l’interesse di Mediaset al momento sia di privarsi della mia professionalità  umana e giornalistica”. (ANSA).
CAS/ S0A QBXB