RAI: MARCUCCI (PD), GOVERNO SOSPENDA CANONE SPECIALE PER IMPRESE

Condividi

(AGI) – Roma, 21 feb. – “Il governo deve sospendere gli effetti delle richieste di pagamento inviate immotivatamente dalla Rai per il canone speciale a carico delle imprese, dei negozi e degli studi professionali”. Lo chiede in un’interrogazione urgente al ministro Passera il senatore Andrea Marcucci (Pd) in merito all’abbonamento al servizio pubblico che secondo la Rai e’ dovuto dalle imprese che siano in possesso di strumenti atti a ricevere le trasmissioni televisive. “In Toscana sono arrivate centinaia di cartelle di pagamento – dice il parlamentare – ad un piccolo editore di Barga la Rai chiede 400 euro per la presenza in studio di due computer. Insieme a tanti altri colleghi abbiamo chiesto al governo di bloccare tali procedure che sono palesemente in conflitto con il buon senso, e con l’esigenza di procedere speditamente nel piano di informatizzazione delle imprese. Ridicolo inoltre che si faccia riferimento anche ad un Regio Decreto del 1938 – conclude Marcucci – come se all’epoca avessero potuto prevedere lo sviluppo delle tecnologie e l’affermazione di prodotti come tablet e smartphone. Chissa’ magari la prossima volta la Rai potrebbe chiamare in causa George Orwell!”. (AGI)