Rai/ Idv: Dg prende in giro precari, maternità  è punta di iceberg

Condividi

Orlando-Zipponi:Azienda intervenga non solo dove è colta su fatto
Roma, 21 feb. (TMNews) – “Dopo il danno la beffa. Infatti, sulla clausola della maternità  dalla Lei, evidentemente colta in flagrante, arriva un`inutile giustificazione. Il direttore generale dell`azienda pubblica prende in giro i precari quando dice che nessuno ha mai avuto nulla da eccepire su questa scioccante condizione contrattuale. Chiediamo alla Lei, infatti, se ha mai visto una precaria, dato che non esiste nessun rapporto di forza contrattuale bilanciato, che si è potuta permettere di eccepire alcunché di fronte al proprio datore di lavoro”. E` quanto affermano in una nota congiunta il portavoce dell`Italia dei Valori, Leoluca Orlando, e il responsabile welfare e lavoro del partito, Maurizio Zipponi.
“Siamo d`accordo con la cancellazione di questa ignobile condizione – proseguono gli esponenti dell`IdV – ma questa è solo la punta dell`iceberg dei problemi che attanagliano la Rai.
L`azienda di viale Mazzini ha il dovere di intervenire non solo laddove è stata colta sul fatto, ma anche con una radicale azione di revisione della precarietà , del sistema degli appalti e dei finti lavoratori autonomi che rischiamo di essere la prevalenza”.
“La Rai dovrebbe valorizzare le professionalità  interne, predisporre un contratto di lavoro per gli autonomi in modo da offrire un futuro ai giovani e non un`esistenza precaria”, concludono.