France Telecom: utile netto 2011 cala a 3,89 mld euro

Condividi

PARIGI (MF-DJ)–Nel 2011 France Telecom ha registrato una flessione dell’utile netto del 20% a 3,89 mld euro, deludendo le attese degli analisti intervistati da Dowjones Newswires (4,2 mld euro).
Il dato e’ legato al calo dei ricavi seguito agli eventi della primavera araba che ha ristretto le vendite in Egitto, ai disordini politici in Costa d’Avorio e all’impatto di nuove regolamentazioni e dismissioni.
L’Ebitda e’ sceso al 3,6% a 15,08 mld euro, battendo le previsioni degli esperti (15,03 mld euro). L’utile operativo ha registrato un miglioramento del 5% a 7,95 mld euro, contro la previsione di 8,36 mld euro.
I ricavi hanno ceduto lo 0,5% a 45,28 mld euro, superando in ogni caso le attese degli analisti (45,22 mld euro). Il flusso di cassa operativo e’ sceso a 9,31 mld euro dai 10,13 mld euro del 2010.
La societa’ ha dichiarato che la concorrenza dovrebbe intensificarsi nel 2012 mentre le regolamentazioni diventeranno sempre piu’ rigide e le tasse nei mercati chiave continueranno ad aumentare. Il gruppo modifichera’ in risposta a questi fattori la politica sul dividendo ma ha rassicurato gli investitori circa le sue capacita’ di conseguire i suoi obiettivi a medio termine.
Il dividendo del 2012 scendera’ a un range del 40/45% del flusso di cassa operativo, mentre per il 2011, il pagamento concesso dal gruppo sara’ di 1,40 euro per azione.
France Telecom punta nel 2012 a un flusso di cassa operativo di circa 8 mld euro. L’anno in arrivo e’ “gia’ segnato dal deterioramento degli indicatori macroeconomici, la previsione di regolamentazioni piu’ severe, maggiori oneri fiscali e una maggiore concorrenza, specialmente in Francia, con l’arrivo a gennaio del 4* operatore di telefonia mobile”, ha ribadito la compagnia.