Rai/ Udc: Bene ripensamento canone speciale e maternità  precaria

Condividi

Rao: No a tasse surrettizie sullo sviluppo della Rete
Roma, 21 feb. (TMNews) – “Avevamo chiesto ieri che la Rai chiarisse al più presto che il canone speciale non poteva essere applicato a pc, smartphone e tablet. Il chiarimento è arrivato.
Lo consideriamo definitivo e contiamo che in futuro non ci siano ripensamenti per inserire una tassa surrettizia sullo sviluppo della rete. Oggi, il direttore generale ha chiarito anche che cancellerà  l’inaccettabile clausola che consente il licenziamento delle lavoratrici precarie in gravidanza. Due buone notizie dopo due errori gravi e un danno di immagine che si potevano evitare”.
Lo dichiara Roberto Rao, capogruppo Udc in commissione di Vigilanza Rai.